campana-dei-caduti (1)

Il Tour della Pace nasce come progetto nel momento in cui Garima Voyage ha deciso di diffondere il messaggio della Campana dei Caduti in Nepal, non solo per celebrare una giornata ma per dare ulteriore visibilità al fatto che il Nepal ha deciso di impegnarsi sulla via della pace.

Come ex-combattente durante il conflitto maoista, Rabindra, co-fondatore di Garima Voyage, era particolarmente desideroso di portare la bandiera nepalese sul colle Miravalle, poiché sentiva l’importanza di un simbolo che rappresentasse la fine di un’era. Questo simbolo invia un messaggio forte ad entrambe le comunità.  Pace e Turismo possono davvero lavorare insieme. Paesi pacifici traggono maggiori benefici dal turismo, ma anche il turismo fatto in modo sostenibile porta pace e benessere in misura maggiore. Garima Voyage e’ impegnata in questo campo.

Insieme a SE Ambasciatore per il Nepal e una delegazione di Nepalesi tra cui il Sindaco del Melamchi, Sindhupalchowk, la data del 24 giugno 2018 è stata fissata per la cerimonia di innalzamento della Bandiera del Nepal insieme agli altri 94 paesi già esistenti.

Per celebrare questo momento e dare ulteriore importanza a tale azione per il pubblico nepalese, abbiamo deciso di iniziare la prima edizione di Peace Tour, con la missione “Non dimenticare e costruire nuovi ponti”.

Lo scopo di questo tour è sviluppare nuove idee in relazione alla pace e ai metodi per costruire ponti tra comunità e paesi. Il tour Peace mira a scoprire la storia delle guerre e ricorda la tragedia del sacrificio dei soldati nepalesi nelle due guerre mondiali e le perdite e le vittime della guerra civile.

Gli obiettivi del Tour della Pace sono:

• Comprensione e Memoria della Guerra (qualsiasi), ricordando i numerosi soldati nepalesi che morirono durante le 2 Guerre Mondiale. (Circa 50.000 nepalesi, nei reggimenti alleati) e i morti di tutte le guerre.
• Apprendimento, sviluppo, implementazione di nuove idee in relazione alla gestione dei conflitti, educazione alla pace, riconciliazione con lo scopo di andare verso una cultura di pace, basata sulla dignità della vita.
• Stabilire cooperazione e relazioni tra due comunità e autorità locali per sviluppare ulteriormente la comprensione e la collaborazione in settori diversi come turismo, commercio, istruzione e cultura.
• Comprendere, sviluppare, attuare relazioni positive tra i settori del turismo e della pace che si valorizzano a vicenda per il benessere delle comunità.

Il tour della pace si rivolge a un gruppo di personalità del Nepal, entrando in contatto con esperti, funzionari, società civile in Italia e Europa.

Itinerario:

Ginevra: incontro con l’ambasciatore nepalese INGO, UN e HE

Rovereto: incontro con le autorità locali e regionali,Trek nelle montagna del Trentino colpite dalla guerra, ora trasformatea in Musei a cielo aperto per conservare i ricordi del passato.
24 giugno: Cerimonia Campana dei Caduti per aggiungere la bandiera Nepalese.

Rom: visitare Montecassino, il memoriale dei Soldati che cadono nella battaglia in cui morirono anche i 2000 nepalesi.

Il feedback di questa prima edizione verrà poi utilizzato per organizzare la prossima edizione sempre rivolta a funzionari e personalità nepalesi al fine di conservare i ricordi delle guerre passate e di creare amicizia tra paesi e comunità.